LoadingAggiungi ai favoriti o leggi dopo

[#00001] Geografia: Concetto di spazio

0 Flares 0 Flares ×

Introduciamo con questo articolo la materia GEOGRAFIA.

Gli spazi (luoghi privati (casa), pubblici (scuola), comuni (parco)) sono studiati dalla geografia. La materia storia è associata alla materia geografia ed entrambi si occupano delle società umane osservate in un determinato spazio durante il trascorrere del tempo. Possiamo quindi affermare che la GEOGRAFIA e la STORIA sono tra di loro legate.

Quindi possiamo dire che in un qualsiasi spazio (luogo geografico) accadono avvenimenti di diverso tipo che rappresentano la storia che si svolge nel tempo.

Seguono alcuni esempi di concetto spazio:

  • CASA (spazio privato abitata da una famiglia, questo è un ambiente privato ed è composto da vari spazi che hanno diverse funzioni)
    • INGRESSO, BAGNO, CAMERA DA LETTO, ecc…
  • SCUOLA (spazio pubblico frequentato da bambini, questo è un ambiente pubblico ed è composto da vari spazi che hanno diverse funzioni)
    • AULE, MENSA, BIBLIOTRECA, ecc…

Quindi come si può notare tutto si trova disposto in un determinato spazio.

Nei luoghi geografici (di qualsiasi natura essi siano) sono disposte persone, animali o cose. Durante tutto il percorso formativo alle scuole primarie si verrà a conoscenza di luoghi geografici di vario tipo definiti con un ben preciso nome.


Gli spazi che ci circondano e nei quali viviamo quotidianamente, con il tempo vengono percepiti come nostri, ovvero ci appartengono. Più frequentiamo questi spazi e più ci diventano familiari. Questo senso di familiarità ci offre la possibilità di orientarci.

Sviluppiamo il nostro orientamento attraverso la conoscenza degli spazi in cui viviamo ed al riconoscimento di tutto quello che si trova negli spazi stessi.

Ogni persona, animale o cosa assume una ben precisa posizione, è delimitata da precisi confini o limiti, assume forme ben precise e soprattutto viene percepita in base all’utilizzo dei nostri sensi (la vista principalmente).

Quindi possiamo dire che qualsiasi elemento (persona, animale o cosa) si trova in luoghi (posizioni)

Oltre a quanto detto cominciamo, con questo articolo, il  nostro percorso didattico per l’apprendimento di tutta una serie di concetti che stanno alla base della GEOGRAFIA che continueremo a studiare nelle classi successive. Gli articoli che vedremo più avanti introducono dei concetti semplici che risultano comunque fondamentali.

Conosceremo per esempio:

  • conoscenza dei colori primari e secondari
  • riconoscere le forme e i ritmi delle stesse
  • conoscere e discriminare regioni
  • conoscere e discriminare confini
  • conoscere e denominare le principali figure piane
  • riflettere sulla visione dall’alto e di fronte
  • riconoscere elementi grandi ed elementi piccoli
  • discriminare e riconoscere oggetti aperti o chiusi
  • riconoscere le posizioni nello spazio: dentro – fuori
  • riconoscere le posizioni nello spazio: sopra - sotto
  • confrontare figure diverse e riconoscere le differenti misure
  • riconoscere le posizioni nello spazio: davanti – dietro
  • riconoscere le posizioni nello spazio: vicino – lontano
  • riconoscere le posizioni nello spazio: in mezzo, primo, ultimo
  • riconoscere le posizioni nello spazio: destra – sinistra
  • tracciare e riconoscere diversi percorsi
  • orientarsi su un reticolo o piano quadrettato suddiviso in diverse regioni

Tutti questi concetti si sviluppano con le esperienze che ogni bambino fa nel corso della propria vita storica ovvero vissuta nel tempo.

Volendo fare un esempio, possiamo affermare che un bimbo che resta sempre a casa conosce solo ambienti interni alla stessa e quindi si potrà orientare solo negli spazi che sono a lui familiari. Diversamente un bimbo che compie esperienze al di fuori di un luogo ristretto, come può essere una casa, acquisisce diverse conoscenze su altri luoghi esterni e riesce a percepire gli stessi luoghi in base al proprio punto di osservazione.

Anche se quanto detto in questo articolo può sembrare di difficile apprendimento per un bambino di classe prima, non è altro che la realtà di quanto effettivamente accade normalmente.

Tutto viene appreso dal bambino quasi in modo automatico grazie alle esperienze che egli compie negli spazi in cui si trova.

1 Stella2 Stelle3 Stelle4 Stelle5 Stelle (1 voti, media: 5,00 su 5)
Loading ... Loading ...
0 Flares Facebook 0 Twitter 0 Google+ 0 0 Flares ×